I frutteti

L’azienda è circondata da frutteti fioriti per la maggior parte dell’anno.
Il ciliegeto che offre agli ospiti ciliegie fresche buone da mangiare per oltre due mesi, da maggio a luglio ogni anno, senza interruzioni, si estende per sette ettari con coltivazioni della varietà Ferrovia, Bigarraux, Giorgia, Lapins, Sweet Heart, Staccato.
Due ettari sono riservati alle profumatissime albicocche francesi, della varietà Farbaly e Fartoly, che maturano tardivamente tra la fine di luglio e gli inizi di agosto.
Il vigneto di uva da tavola copre due ettari con le varietà di uva nera Midnight Beauty, rossa Scarlotta e di uva bianca Sofia. Si tratta di varietà di uva apirene che arrivano a maturazione tra l’inizio di agosto e la fine di settembre.
Il mandorleto di sette ettari con le due varietà locali Filippo Cea e Genco, fornisce l’ingrediente fondamentale di molti dolci di produzione tipica.
L’ultima coltivazione, introdotta nel 2014, è stata un frutteto di due ettari coltivati con melograno delle varietà israeliana Wonderfull e spagnola Mollar 100, quest’ultima caratterizzata e dall’assenza di semi.
Per il consumo interno della famiglia e degli ospitii, inoltre, in azienda vi sono alberi di fioroni, fichi, pere, cachi, gelsi…le Tenute D’Onghia sono un giardino di frutti da cogliere sempre freschi dalla pianta disponibili per gran parte dell’anno.