Quattro(cento) passi in Puglia #4: Cassano delle Murge

http://www.tenutedonghia.it/wp-content/uploads/2017/01/cassano_delle_murge.jpg
Blog

 
Cassano delle Murge (Casséne in dialetto locale), sorge ai piedi del gradino superiore delle Murge, a una trentina di km da Bari. Dall’alto dei suoi oltre quattrocento metri sul livello del mare si ammira tutta la “Conca di Bari” che scende poi dolcemente fino al mare.
Questa cittadina, seppur piccola, riscuote da sempre un certo successo in ambito turistico, grazie alla presenza sul suo territorio della famosa Foresta Mercadante, un’imponente distesa – circa 1300 ettari – di conifere d’alto fusto impiantate nel 1928 sull’alto delle colline per consolidare il terreno contro il dissesto idrogeologico e difendere così il capoluogo Bari dalle alluvioni.

cassano_delle_murge_foresta_mercadante_comune_di_cassano_delle_murge_1417521014748Oggi la Foresta, nota anche come “il polmone di Bari“, è sia meta di escursioni sempre più frequenti, da parte di turisti come di abitanti della zona, sia ambito luogo residenziale.

Ma Cassano non è solo Mercadante: nel suo territorio è infatti possibile ammirare anche la Puglia meno nota, quella di natura carsica che con le sue grotte, lame e gravine è spesso fonte di inattese meraviglie.
In numerose grotte naturali, sono stati rinvenuti nel tempo centinaia di manufatti in pietra, resti di animali cacciati (cavalli, cervi, rinoceronti, ecc.) e addirittura suggestive pitture parietali, a testimonianza di un territorio abitato sin dall’epoca preistorica.

Le grotte finora conosciute nel Comune di Cassano delle Murge ed ancora accessibili, sono circa una trentina, alcune ormai distrutte, di cui 20 ad andamento orizzontale e 6 che si sviluppano in verticale.

Tra queste la maggiore per profondità e lunghezza è la “Grave di Pasciuddo” o “Pasciullo“; le ultime esplorazioni hanno rilevato la profondità di 150 metri ed uno sviluppo planimetrico di 850 metri circa. Altra grotta molto interessante è la “Grotta di Cristo, che si trova nell’omonima contrada e che rappresenta, per la presenza di alabastro e di colonnati, una delle più belle grotte della zona.

grotta di nisco

UmbertoRicci3

Esiste anche la “Grotta della Madonna degli Angeli“, al di sotto dell’omonimo santuario, nella quale sono conservati un Crocifisso ligneo del XVI secolo e un affresco raffigurante la Madonna, patrona della città, risalente al Quattrocento.

La Grotta di S. Maria degli Angeli

La Grotta della Madonna degli Angeli

Il convento della Madonna degli Angeli

Il convento della Madonna degli Angeli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

All’interno del centro abitato si trovano inoltre numerosi edifici antichi da non perdere, tra cui la Chiesa di Santa Maria dei Martiri, il trecentesco campanile di S.Maria AssuntaPalazzo Miani in stile neoclassico, sede della biblioteca cittadina, la Torre Civica con la Sede Municipale e due torri superstiti della distrutta cinta muraria medievale ed alcune cappelle risalenti al Sei/Settecento.

cassano-delle-murge-1_0

Palazzo Miani

Palazzo Miani

 

chiesa-madre-di-cassano

Chiesa di S. Maria Assunta

 

Tenute D’Onghia consiglia: da Cassano partono diversi itinerari ciclo-turistici per scoprire e ammirare le bellezze della vicina Foresta Mercadante e di tutto il Parco dell’Alta Murgia, come per esempio il “Circuito delle Querce”, 150 km alla riscoperta della natura attraverso paesaggi mozzafiato e una splendida flora e fauna.

E quando vorrete concedervi una pausa di ristoro, gli agriturismi lungo il percorso saranno lieti di ospitarvi, per farvi scoprire eccellenze gastronomiche della zona, tra cui vi consigliamo il poco conosciuto ma ottimo cece nero.

cece_nero_Cassano_delle_Murge